SI DIMETTE L’ALLENATORE DEL VERBANIA

SI DIMETTE L’ALLENATORE DEL VERBANIA

Sergio Galeazzi ha rassegnato le dimissioni da allenatore del Verbania Calcio per divergenze di natura tecnica sul prosieguo del lavoro da svolgere. Uno sviluppo imprevisto e clamoroso e la società non può fare altro che accettarle, alla luce delle motivazioni emerse.  Ricordiamo – si legge in un comunicato societario –  che la squadra è in serie positiva da 7 giornate e di questo va dato atto a Mister Galeazzi. Ha saputo infondere al gruppo quella fiducia necessaria per far emergere le qualità dei singoli che – forse – con troppo timore reverenziale hanno approcciato il salto di categoria ad inizio stagione. A lui vanno i sinceri ringraziamenti da parte della società per aver saputo lavorare anche nella difficoltà mantenendo la squadra viva e pronta per lottare per la salvezza.    Aggiunge il vicepresidente Andrea Fortis: Prendo atto delle profonde divergenze tra società e mister Galeazzi e – mio malgrado – devo accettare le dimissioni. Stiamo attraversando un momento delicato, in settimana ci attendono due partite ravvicinate in casa che dovrebbero aiutarci a proseguire il cammino verso la salvezza. Al momento posso dire – anche a nome del consiglio direttivo – che verranno valutate tutte le strade da percorrere per trovare la miglior soluzione possibile. Il responsabile dell’area tecnica Nicolò Musso prosegue: Alla ripresa dell’allenamento guiderà il lavoro Mister Domenico Vono, allenatore in forza alla Juniores Nazionale che a sua volta lascerà la guida dei suoi al suo vice Marco Francioli. Mister Vono sarà in panchina mercoledì contro il Borgosesia, in attesa della soluzione che la società dovrà trovare.  Conclude il direttore generale Jacopo Anessi: “Faccio appello all’unità di intenti. Siamo uniti e sapremo dimostrare ancora una volta di voler procedere cercando di mantenere compattezza ed unità di visione per continuare la serie di risultati positivi verso la salvezza che Mister Galeazzi ci consegna. A lui va il nostro grazie per ciò che ha saputo fare sino a qui.

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.