SUL CANILE LA PRIMA BAGARRE DEL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

Gli Amici degli Animali al consiglio comunale.

A notte fonda, poco prima delle 2 e proprio in chiusura di seduta, è scoppiata la prima bagarre del nuovo consiglio comunale e ne è stata oggetto la vicenda del canile. Ad accendere la miccia l’intervento del consigliere Michael Immovilli di Forza Italia e Indipendenti che ha chiesto di discutere e mettere ai voti la sua mozione sulla revoca della determina dirigenziale di assegnare la gestione della struttura ad una società veneta prorogando temporaneamente l’incarico agli Amici degli Animali o in alternativa la convocazione sul tema  di un consiglio comunale entro lunedi 30 giugno.  La mozione non è stata ammessa, mentre per il consiglio il presidente Brignoli ha risposto che la decisione deve essere presa dalla conferenza dei capigruppo;  diversi interventi hanno acceso gli animi di fronte alla insistenza del consigliere Immovilli e la conclusione è stata che i capigruppo dovrebbero riunirsi per decidere già nella giornata odierna.  Dal canto loro gli Amici degli Animali sono stati presenti  alla intera seduta con una delegazione guidata dalla presidente Loredana Brizio e con uno striscione:  nelle prossime ore sono previsti incontri con l’assessore Felice Iracà e con un rappresentante della società che subentra nella gestione del canile, comunque essi ribadiscono  la richiesta di annullamento della determina dirigenziale,  di  una convenzione per definire il loro ruolo nella gestione del canile e di un consiglio comunale aperto,  nonchè la volontà di inoltrare un esposto alla Procura della Repubblica per le  irregolarità della procedura di affidamento della gestione..

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.