SUNA FESTEGGIA LA PATRONA SANTA LUCIA E NON RINUNCIA AI PRESEPI

SUNA FESTEGGIA LA PATRONA SANTA LUCIA E NON RINUNCIA AI PRESEPI

Per Suna è tempo di festa patronale. La ricorrenza di Santa Lucia deve rinunciare quest’anno alle iniziative di contorno limitandosi a quello che peraltro è il suo spirito originario e più autentico di festa religiosa molto sentita in tutto il territorio, da vivere come momento di preghiera, di riflessione e di intima condivisione con la comunità.  Oggi nella chiesa parrocchiale dedicata alla Santa sul lungolago di via Troubetzkoy il solenne canto dei Vespri precede alle 17.30 la consueta Messa del sabato; domani, 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, le funzioni sono alle ore 8, 10, 15 e 18.

Purtroppo quest’anno Suna è orfana del suggestivo evento che a Natale rappresentava la sua maggiore attrazione e cioè la rassegna dei presepi distribuiti in strade, cortili, piazzette del centro storico organizzata dal consiglio di quartiere Ovest. Non vuole però rinunciare del tutto alla fama ormai acquisita di paese dei presepi e due in particolare sono gli allestimenti che restano a convalidarla: il tradizionale presepe sommerso illuminato di Sub Verbania deposto sul fondo del lago proprio di fronte alla chiesa di Santa Lucia e quello di grande effetto scenografico allestito dal Gruppo Alpini Suna lungo la scalinata che, pure sul lungolago, sale alla caratteristica chiesa dei Santi Fabiano e Sebastiano.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.