TIMORI SULLA EX COLONIA MOTTA

TIMORI SULLA EX COLONIA MOTTA

Voci che danno per imminente l’approvazione da parte dell’Amministrazione Comunale del nuovo  Strumento Urbanistico Esecutivo (SUE) dell’ex Colonia Motta preoccupano AmbienteVerbania ed  Europa Verde, che al riguardo diffondono il seguente comunicato:

A febbraio i nostri due gruppi – dicono Nico Scalfi e Monica Valenti – avevano presentato  un’Osservazione al SUE nel quale chiedevamo che venisse emendata una parte della Convenzione in  cui al soggetto privato si dà piena libertà di dare esecuzione agli otto interventi concordati scegliendo  discrezionalmente in quale ordine e in quali tempi realizzarli. Alcuni di questi sono molto impegnativi  sotto il profilo finanziario, tecnologico e gestionale perché di grandi dimensioni e allocati negli edifici  oggi fatiscenti e di cui la Sopraintendenza ha imposto il recupero edilizio; il primo di questi interventi,  denominato “Residence Le ville”, è invece molto meno impegnativo e molto più attrattivo  commercialmente, perché prevede la costruzione “ex novo” di una ventina di ville (150/300 mq) in un  pianoro distante e separato dagli altri edifici oggetto di recupero e ampliamento. Noi abbiamo ragione  di temere che, “sganciando” i vagoni degli otto interventi e lasciando ai soggetti attuatori la scelta di  cosa, privilegiare e di come e quando farlo, le ville verranno realizzate rapidamente e rapidamente  vendute, mentre il vero “cuore” del progetto (63 milioni di investimento, 90.000 mc edificati, otto  distinti interventi, 850 posti-letto) resterebbe sospeso, inattuato o solo parzialmente attuato“.  AmbienteVerbania ed Europa Verde chiedono che la convenzione urbanistica tra Comune e proprietà  venga modificata nei termini dell’Osservazione presentata a febbraio, imponendo a chi metterà mano  all’attuazione del progetto rigorose modalità che garantiscano la piena e integrale attuazione dello  strumento urbanistico e non la scelta discrezionale da parte del soggetto privato degli interventi da  realizzare.  

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.