TRUFFE ONLINE, TRE DENUNCE DEI CARABINIERI

TRUFFE ONLINE, TRE DENUNCE DEI CARABINIERI

Al termine di due distinte attività investigative, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria  3 soggetti che hanno compiuto la loro opera criminale dal di fuori del Vco.  Nel primo caso si tratta della solita truffa sugli acquisti: un oggetto messo in vendita  sulla pagina commerciale “Marketplace” di Facebook, un compratore e dall’altra parte un  falso venditore che una volta riscosso il contante a seguito di una transazione telematica,  non spedisce l’oggetto ne’ tantomeno provvede al rimborso, ma cessa ogni contatto  cambiando anche utenza telefonica. Incrociando i dati su cui la vittima ha effettuato il  bonifico con quelli del profilo di Facebook, i Carabinieri della Stazione di Domodossola sono risaliti alla truffatrice, una donna residente a Milano deferita a norma  delle leggi vigenti.                                        Nel secondo caso, la truffa è stata meglio congegnata. I due malandrini, un palermitano  già noto alle forze dell’ordine ed un ligure, spacciandosi per operatori del servizio di  sicurezza clienti di un istituto di credito, con la scusa di aver notato sospette  movimentazioni di denaro sul conto corrente dell’ignara vittima, l’hanno indotta ad  effettuare operazioni per bloccare il proprio conto corrente, mentre in realtà sono riusciti  a farsi accreditare, tramite due distinte operazioni, una cifra ammontante all’incirca a  30.000 euro. Successivamente contattato dal vero operatore del proprio istituto bancario in merito a tali spostamenti di denaro, il 30enne ha capito di essere stato vittima di un  raggiro, provvedendo a bloccare il proprio conto e a sporgere denuncia. L’attività  investigativa ha permesso agli uomini della Compagnia Carabinieri di  Domodossola, di scoprire gli IBAN sui quali le cifre erano state accreditate e di risalire agli  intestatari degli stessi, denunciati per il reato  di truffa aggravata.

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.