UBRIACO MOLESTA TURISTI STRANIERI E SI DENUDA

UBRIACO MOLESTA TURISTI STRANIERI E SI DENUDA

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Verbania hanno contravvenzionato un giovane che, sul lungolago di Stresa, ha prima importunato alcuni turisti americani, per poi denudarsi. Poco dopo le 21 di ieri i Carabinieri di Verbania sono intervenuti in Stresa nella zona  degli alberghi, poiché era stato segnalato un giovane completamente ubriaco che, con un cane al  guinzaglio e brandendo una bottiglia di grappa, aveva importunato ed inseguito una coppia di turisti  stranieri, che cercando di sfuggire all’uomo avevano trovato rifugio all’interno di uno degli hotel del  lungolago.   Al loro arrivo, i militari hanno subito individuato l’uomo che camminava lungo la via con il cane al  guinzaglio nei pressi della caserma dei Carabinieri. Alla vista delle divise, invece di calmarsi, l’uomo,  un 33enne residente in città già noto alle Forze dell’Ordine, ha iniziato a dare in escandescenza  inveendo contro tutti i presenti. I Carabinieri sono stati costretti ad intervenire in modo deciso per  disarmare l’uomo della bottiglia che continuava ad agitare. Immediatamente dopo il giovane si è  calato i pantaloni e gli slip rimanendo nudo davanti ai militari ed ai numerosi passanti. Per calmarlo i  militari sono stati costretti a ricorrere all’intervento di un’ambulanza. Una volta immobilizzato e sedato lo stesso è stato trasportato in ospedale in attesa di visita specialistica.  L’uomo è stato sanzionato quindi con una multa da 10.000 euro per atti osceni in luogo pubblico e  per ubriachezza molesta.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.