UN INTERVENTO SULLE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI

UN INTERVENTO SULLE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI

Il Patto Federativo di Fratelli d’Italia di Verbania composto da Damiano Colombo, Mattia Tacchini e Katiuscia Zucco, ha presentato la sua prima mozione che ha come tema le mutilazioni genitali femminili. Prima firmataria della mozione è la consigliera Zucco, la quale ha dichiarato come l’infibulazione si riferisca a una procedura che comporta la rimozione parziale o totale dei genitali femminili, una mutilazione irreversibile, vietata in quasi tutto il mondo, un atto incivile che non è più possibile tollerare. Damiano Colombo, capogruppo di Fratelli d’Italia, ricorda che questa proposta ha carattere nazionale e punta a ristabilire due principi: Il primo è l’assoluta uguaglianza tra uomo e donna, non sempre e ovunque scontata. Il secondo è che certe pratiche tribali e criminali non possono più sussistere in una Nazione civile come l’Italia. La nostra attenzione alla parità di genere e alla dignità della donna è nota e questo documento lo testimonia ancora una volta. La mozione sarà calendarizzata nel prossimo consiglio comunale che si svolgerà entro la fine di febbraio.

Matteo Calzaretta

Nelle foto i consiglieri Zucco, Tacchini e Colombo del Patto Federativo di Fratelli d’Italia

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.