UN PROTOCOLLO STRAORDINARIO DEL COMPARTO RICETTIVO DEL VCO

UN PROTOCOLLO STRAORDINARIO DEL COMPARTO RICETTIVO DEL VCO

Sono in atto nel Paese misure di sicurezza per contrastare la diffusione del coronavirus sempre più restrittive tese a limitare la mobilità delle persone e le occasioni contatto e di possibilità e di possibile contagio. Il decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 ha previsto “misure speciali in tema di ammortizzatori sociali” volte a far accedere in maniera semplificata all’assegno ordinario, con causale “emergenza Covid-19”, i datori di lavoro che sospendono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica.  E’ su questa premessa che in mattinata  le organizzazioni datoriali del comparto ricettivo – FEDERALBERGHI VCO e FAITA PIEMONTE – di competenza per la provincia del Vco,  si sono trovate in videoconferenza con le organizzazioni sindacali territoriali FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTuCS ed hanno concordato un Protocollo Straordinario che consente alle aziende ricettive alberghiere ed extralberghiere a loro iscritte di velocizzare la procedura di richiesta degli ammortizzatori sociali all’INPS. Le aziende hanno accolto la richiesta delle organizzazioni sindacali ad anticipare il pagamento della prestazione effettuando poi il recupero attraverso il sistema del conguaglio mediante flusso UNIEMENS. Il Protocollo Straordinario ha il fine di salvaguardare i livelli occupazionali e attenuare la perdita di reddito attraverso il ricorso all’ammortizzatore sociale, nonchè agevolare il lavoro ed il confronto tra le parti.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.