VENETO BANCA, FEDERCONSUMATORI INTERVIENE IN DIFESA DEI CITTADINI-RISPARMIATORI

VENETO BANCA, FEDERCONSUMATORI INTERVIENE IN DIFESA DEI CITTADINI-RISPARMIATORI

Federconsumatori Piemonte interviene sulla vicenda di Veneto Banca dopo che la Procura della Repubblica di Verbania ha notificato l’avviso di chiusura delle indagini a 43 tra dirigenti e funzionari dell’istituto con l’accusa di truffa aggravata. L’avviso, sottoscritto dal  sostituto procuratore Sveva De Liguoro, é l’ultimo atto prima della richiesta di rinvio a giudizio e a differenza del processo pendente avanti ai giudici trevigiani, assieme ai vertici della banca messa in liquidazione compaiono anche molti nomi di molti direttori delle agenzie Veneto Banca di Cannobio, Cannero Riviera, Gravellona Toce, Villadossola, Druogno, Domodossola, Pieve Vergonte, Dormelletto, Verbania, nonché i nomi di impiegati.

Le condotte contestate – si legge nel comunicato di Federconsumatori –  sono quelle confessate dai tanti risparmiatori rivoltisi a noi. Spesso convocati  presso la filiale dai funzionari addetti alla vendita di titoli, venivano poi convinti a investire i propri risparmi, spesso tutti i propri risparmi, in azioni, obbligazioni convertibili in azioni od obbligazioni subordinate, emesse da Veneto Banca senza una previa chiara informazione sulla natura illiquida del titolo, con alterazioni macroscopiche del questionario Mifid o patenti forzatura in sede di ordine di acquisto dei titoli di operazioni in patente conflitto di interesse. Sfruttando il rapporto di fiducia maturato spesso nel corso di rapporti ultraventennali, Popolare di Intra era l’istituto di riferimento per i risparmiatori del Vco, l’Istituto di Montebelluna che ha acquisito nel 2007 Popolare di Intra, ha così potuto collocare grandi quantità di titoli presso i propri risparmiatori. Sono emersi addirittura obiettivi settimanali di vendita di titoli presso il pubblico attraverso liste di nominativi stilate sulla base della sola disponibilità di liquidi senza riguardo alcuno per il profilo dell’investitore. Federconsumatori Piemonte  difende circa 400 cittadini-risparmiatori in Piemonte, viste le numerose iniziative svolte a loro difesa nel tempo, e  intende costituirsi parte civile nell’eventuale processo nei confronti dei vertici dell’Istituto.

Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi agli sportelli di Federconsumatori, sede di Verbania, in via Fratelli Cervi 11, sopra la Coop, telefono 0323.40.23.15  o 329.76.40.123.

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.