IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL PIANO DEL TRAFFICO

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL PIANO DEL TRAFFICO

Nella sua ultima seduta (conclusasi in anticipo per mancanza del numero legale nella maggioranza), il consiglio comunale ha approvato il nuovo piano del traffico illustrato dall’assessore Giovanni Alba.  Lo strumento comprende una serie di interventi da realizzarsi nel corso di alcuni anni ispirati ad un miglioramento della circolazione cittadina ispirato a traffico lento, riduzione della velocità e condizioni di maggiore sicurezza sulle strade, in particolare per ciclisti e pedoni.  Rilevanti saranno i cambiamenti per migliorare la segnaletica orizzontale e verticale, anche con la comparsa di colori sulla sede stradale per facilitare la fruizione degli spazi ciclopedonali.  Gli accorgimenti adottati serviranno per ridurre i pericoli e per conciliare meglio nell’ambito urbano il traffico automobilistico con quello lento.  Per il lungolago di Intra, uno dei punti-chiave del traffico verbanese con la continua intersezione tra attraversamenti pedonali e circolazione su corso Mameli,  si mira all’inserimento di tre semafori intelligenti di ultima generazione per razionalizzare al massimo la situazione.  Oggetto di altri interventi rilevanti  nella prima fase saranno tra l’altro il lungolago di Pallanza e di Suna, corso Garibaldi, l’intersezione tra corso Europa e viale Azari e altri incroci.  Tra gli interventi successivi la sistemazione di corso Cairoli e via Repubblica e una rotonda all’incrocio tra via alle Gabbiane e via Sasso di Pala.

  1. renato brignone 11 gennaio 2019, 18:04

    non solo il piano del traffico, la giunta fa votare al Consiglio anche un impegno per una questione legale su una eredità, ancora una volta una “bega” che vede Sindaco e Sau contrapporsi alla associazione “amici degli animali”. Un atto non necessario volto a scaricare sul consiglio responsabilità in capo alla sola Giunta. Il punto passa con i soli voti della maggioranza.

    La variante di PRG che mette insieme due temi, una questione poco più che formale su Casa Ceretti e una sorta di escamotage che risolve una situazione tutt’altro che limpida a un costruttore locale, invece tornerà in commissione , questa non sono riusciti a farla passare. I 2 temi sono stati messi insieme anche se avrebbero potuto essere separati, perchè l’intento è un po’ sempre quello di mettere una cosa buona con una porcheria (a mio giudizio ovviamente) per poter dire a chi vota contro che danneggia “la cosa buona”. Fortunatamente dopo la discussione qualcuno ha un ravvedimento e la questione viene riportata in Commissione.

    Altro tema interessante era lo Spostamento del Catasto a Fondotoce. Per fortuna , per mancanza numero legale il consiglio questa cosa non l’ha votata.

    In verità questo ultimo punto merita di essere affrontato e capito per bene. Innanzi tutto al posto del punto trattato per ultimo doveva esserci la proroga della Commissione di inchiesta sul CEM, Commissione che ha una acquisito una serie di elementi che è ora che vengano resi pubblici. Purtroppo il Capogruppo Tartari, probabilmente sentendosi un fine stratega e capito l’aria che tirava , ha voluto invertire i punti per posticipare una cosa velocissima (proroga Commissione di inchiesta) e costringere le minoranze a stare su un tema di interesse del Sindaco e nemmeno di tutta la maggioranza: lo spostamento del catasto a Fondotoce. Il risultato è stato che gli animi si sono accesi e i deliri sono iniziati. Tra gli interventi abbiamo sentito una destra dileggiare con ragione il cambio di rotta del PD e siamo arrivati fino ad ascoltare l’inascoltabile in un Consiglio Comunale decente, l’apologia delle “cose buone” di Mussolini da parte del Consigliere Immovilli

    Purtroppo per il Sindaco, la finissima strategia di Tartari non ha funzionato (nemmeno stavolta), infatti al momento del voto la maggioranza non è stata in grado di mantenere il numero legale e l’assemblea è stata sciolta.

    In estrema sintesi , ieri un intero Consiglio Comunale affinchè la maggioranza potesse avallare altre spese legali fatte dal Sindaco contro l’associazione “amici degli animali” e un tardivo e assolutamente minimale “piano del traffico”

    Reply
  2. Speriamo che sistemino una volta per tutte l’incrocio accanto a Fornarina e Villa Bial etti dove da anni c’era un dare precedenza che nessuno dava,e oggi c’è uno STOP che non viene osservato come tale ma come DARE PRECEDENZa ma non la si da’ ah ah ah..Inoltre feci tantissimi scatti che inviai a Eco 2 anni fa,in quel punto,nel quale a volte(spesso) in soli 20 minuti vengono effettuate 20-30 infrazioni”pericolosissime” come ad esempio fare inversione di marcia provenendo da Pallanza lago e andando CONTROMANO invadendo 2 corsie per andare a Plallanza SOPRA anziché fare in giro dell’incrocio e arrivare da Suna..Oppure arrivare da Suna,superare lo stop all’in crocio e anziché proseguire per Pallanza SOPRA “tagliare”per Pallanza lungolago, cioe’ contromano..oppure arrivando da Suna superare l’incrocio senza stop,perche’ per andare a Pallanza lago non c’è lo stop e poi misteriosamente TAGLIARE verso Pallanza sopra CONTROMANO come se so fosse passato dallo stop..e altre ancora di cui non avrei alcun problema ne riproporre le foto e i video dei responsabili,targhe ovviamente coperte,perche’ si sa’,i delinquenti con la scusa della privacy sono semp re salvaguardati dalle leggi e potrebbero querelare chi li ha immortalati..A titolo di curi osita’chi commette queste infrazioni in quel preciso punto sabati all’ingresso della Villa Bialetti, non sono gli stranieri che non sono pratici della zona o dei nostri segnali stradali,ma italiani, e molto spesso automobilisti di Pallanza …Ma i signori vigili urbani che per carita’,eseguono degli ordini,anziche’ dare multe in seguito a soffiate o alle ruote delle auto che sporgono di pochi cm dai parcheggi PER FARE CASSA che si mettano a turno in quel punto e con il permesso di un Magistrato(altrimenti come le mie non valgono niente) scattino o filmino quello che succede e poi gli mandano la multa a casa..Ogni volta che seppure raramente passo in quel punto in auto HO PAU RA, perche’quando quegli stronzi ti vengo contromano e su 2 corsie,hanno ancora ra gione loro e si rischia il linciaggio..

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.