CAMBIO DI NOME DELLA SCUOLA CADORNA, IL NO DI FRATELLI D’ITALIA

CAMBIO DI NOME DELLA SCUOLA CADORNA, IL NO DI FRATELLI D’ITALIA

Sul cambiamento di intitolazione della scuola media di Pallanza da Luigi Cadorna a Gino Strada proseguono le prese di posizione contrarie dei gruppi politici di centrodestra. Oggi riceviamo da Francesco Galli per il Coordinamento cittadino di FRATELLI D’ITALIA VERBANIA  il seguente comunicato:

Cambiare nome alla scuola media “Luigi Cadorna”  di Pallanza sarebbe un grande errore, in quanto si cancellerebbe il nome di un personaggio presente in  tutti i testi scolastici e nostro conterraneo. Infatti la famiglia CADORNA è di Pallanza, tant’è  che sul lungo lago di Pallanza troviamo il mausoleo ove è sepolto il Maresciallo CADORNA.  Il padre di Luigi CADORNA era il Gen. Raffaele, che nel 1870 guidó i soldati nella presa di  Roma, rendendo così possibile il trasferimento successivo della capitale e completó l’unità  d’Italia.  Luigi CADORNA ebbe un figlio che chiamó Raffaele, nato e morto a Pallanza, Generale  anch’egli, comandante del Corpo di Liberazione Nazionale. Guidó i partigiani contro i nazisti  ed i fascisti.  Raffaele CADORNA il 25 aprile ordinó l’insurrezione di Milano.  

Luigi CADORNA, comandante dell’esercito durante la prima guerra mondiale, è strettamente  legato al nostro territorio, pertanto è giusto che il suo nome venga ricordato. Soprattutto ai  giovani, affinché conoscendo i protagonisti della grande guerra, imparino quanto essa è  disumana. Conoscere la storia serve a non commettere gli errori del passato, rimuovere la  storia non porta alcun vantaggio.   Possiamo parlare del profilo del M.llo Luigi CADORNA: un buon generale? un pessimo  stratega?  ma trattiamo il tema a livello di storia e non di rimozione.   Non dimentichiamo che i nostri nonni e bisnonni hanno combattuto contro gli austriaci, tanti  di loro sono caduti per un ideale di libertà contro l’occupante austroungarico, completando  così il percorso del Risorgimento.  

Per questi motivi ci opponiamo alla rimozione della NOSTRA STORIA, e quindi riteniamo che  la scuola “Luigi CADORNA” debba continuare ad avere il suo nome.

Nella foto il Mausoleo Cadorna sul lungolago di Pallanza

  

 

  1. …abbiamo già, purtroppo, una TOMBA in riva al lago…. basta quella per ricordare uno che ha fatto la guerra, lasciamo la Scuola libera di decidere a chi intitolarsi…., lontano da ogni influenza politica.

    Reply
  2. Il generale Luigi Cadorna ha la grande responsabilità di aver fatto ammazzare decine di migliaia di giovani in assalti stupidi senza senso e molte volte criticati dai suoi ufficiali inferiori, vedi le tante battaglie dell’Isonzo. A questo si deve aggiungere la tracotanza di costui, quando in parlamento qualcuno all’epoca gli faceva notare gli errori commessi. Giova forse ricordare che il “generalissimo” si è trovato a combattere un nemico inferiore al nostro esercito sotto i punti di vista, e che solo una criminale strategia dallo stesso adottata poteva partorire così tante vittime innocenti e far durare così tanto la guerra. Altro che rimozione delle targhe e del cambio di nome alla scuola, per cui sono favorevolissimo, metteteci cari patrioti della fiamma tricolore se proprio volete, uno degli altri due Cadorna con ben specificato il nome di battesimo. Piuttosto promuovete una vera commissione d’inchiesta, nella quale senza le retoriche a Voi care per pontificare patria, Dio e famiglia, emerga l’assurdità del primo conflitto mondiale, il coraggio di affermare magari che se si avesse ascoltato il generale Pollio ( misteriosamente morto in albergo a Torino nel 1914 e dal Cadorna luigi sostituito) mai si sarebbe tradita la triplice e forse a quest’ora avremmo un paese migliore di quello che abbiamo. ( giova aggiungere che il primo traditore dei tedeschi fu sua eccellenza gridando nelle piazze la voglia di intervento a fianco della Francia contro gli imperi centrali, che udite udite, avevano promesso tutto quello che poi abbiamo conquistato con il sangue e le invalidità di almeno 3 generazioni….

    Reply
  3. Gianpaolo
    19 Dicembre 2021, 13:45
    Il generale Luigi Cadorna ha la grande responsabilità di aver fatto ammazzare decine di migliaia di giovani in assalti stupidi senza senso e molte volte criticati dai suoi ufficiali inferiori, vedi le tante battaglie dell’Isonzo. A questo si deve aggiungere la tracotanza di costui, quando in parlamento qualcuno all’epoca gli faceva notare gli errori commessi. Giova forse ricordare che il “generalissimo” si è trovato a combattere un nemico inferiore al nostro esercito sotto i punti di vista, e che solo una criminale strategia dallo stesso adottata poteva partorire così tante vittime innocenti e far durare così tanto la guerra. Altro che rimozione delle targhe e del cambio di nome alla scuola, per cui sono favorevolissimo, metteteci cari patrioti della fiamma tricolore se proprio volete, uno degli altri due Cadorna con ben specificato il nome di battesimo. Piuttosto promuovete una vera commissione d’inchiesta, nella quale senza le retoriche a Voi care per pontificare patria, Dio e famiglia, emerga l’assurdità del primo conflitto mondiale, il coraggio di affermare magari che se si avesse ascoltato il generale Pollio ( misteriosamente morto in albergo a Torino nel 1914 e dal Cadorna luigi sostituito) mai si sarebbe tradita la triplice e forse a quest’ora avremmo un paese migliore di quello che abbiamo. ( giova aggiungere che il primo traditore dei tedeschi fu sua eccellenza gridando nelle piazze la voglia di intervento a fianco della Francia contro gli imperi centrali, che udite udite, avevano promesso tutto quello che poi abbiamo conquistato con il sangue e le invalidità di almeno 3 generazioni….
    Professando la mia fede nella Lega, per lo meno nella prima Lega del Bossi Umberto, chiedo alla Lega di Salvini che poco mi rappresenta ma tant’è di meglio non c’e’ di non coprirsi di ridicolo a difendere i cosi detti padri e zii della patria, la Lega sa cosa e’ stato il risorgimento, e cosa sia stata la vergognosa quarta guerra d’indipendenza!

    Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com